Il colloquio di selezione: come prepararsi

Affrontare un colloquio di lavoro è uno dei momenti in cui si è maggiormente assaliti da dubbi e incertezze. Non esistono formule magiche o ricette segrete per il colloquio perfetto, ma ci sono alcune regole di buon senso.

Affrontare un colloquio di lavoro è uno dei momenti in cui si è maggiormente assaliti da dubbi e incertezze. Non esistono formule magiche o ricette segrete per il colloquio perfetto, ma ci sono alcune regole di buon senso.

Di fronte a un colloquio lavorativo capita spesso di essere sopraffatti dall’ansia. Come fare per controllarla? Vi suggeriamo alcune semplici indicazioni, frutto del buon senso e dell’esperienza, che possono aiutare a controllare l’ansia, a dare una buona impressione di sé e a mantenere lucidità e prontezza di riflessi durante tutta l’intervista. MIME Club: un mondo di entusiasmo -->

01 colloquio big

Prima di tutto, se siete arrivati al colloquio, vuol dire che avete stimolato positivamente l’interesse di chi ha letto il vostro curriculum.

Informatevi e curate il vostro aspetto


Studiare

Informatevi sull’azienda, visitate il suo sito internet, cercate notizie nel web e verificate che su Linkedin o altri social network non possa esserci qualcuno che possa darvi un paio di dritte. Cercate di prevedere gli argomenti principali di discussione e le possibili deviazioni. Non sottovalutate le domande più classiche (dove si vede tra dieci anni?)


Conoscere se stessi

Può sembrare retorico, ma niente provoca una cattiva impressione più di un candidato che non conosce bene il proprio curriculum o che non è in grado di rispondere su di esso. Si tratta di voi stessi e della vostra vita professionale, dovete essere ferratissimi.


Essere puntuali

Studiate l’itinerario per il luogo dell’appuntamento, gli eventuali mezzi da prendere, quelli alternativi, e calcolate un margine di sicurezza per evitare che il classico imprevisto non vi faccia arrivare in ritardo o trafelati. Non comparite 30 minuti in anticipo, questo non impressionerà l’intervistatore per la vostra solerzia, semplicemente lo irriterà. Cinque o dieci minuti prima dell’appuntamento fatevi annunciare così che l’intervista possa cominciare nei tempi prefissati.


Curare il proprio aspetto

Il detto “l’abito fa il monaco” è sempre vero. Valutate l’abbigliamento più adatto per l’appuntamento. In contesto aziendale optate per un abito o tailleur. Fate a meno di impressionare con colori improbabili, cravatte o foulard dai toni sgargianti, tacchi da acrobata. Evitate che l’attenzione dell’intervistatore possa essere distratta da eventuali elementi fuori posto nella vostra figura. Curate l’igiene (fondamentale) e rendete la vostra presenza gradevole ma mai ingombrante.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Milano Metropolitan Gestione&Operatività

Effettua il login per lasciare un commento!