L'inglese, quello che fa la differenza nella ricerca di lavoro

Nel momento in cui si decide di iniziare una ricerca di lavoro, la conoscenza di una seconda lingua - in particolare l'inglese - garantisce maggiori possibilità di successo.

Nel momento in cui si decide di iniziare una ricerca di lavoro, la conoscenza di una seconda lingua - in particolare l'inglese - garantisce maggiori possibilità di successo.

2016-06-30-inglese-a

Questa realtà si riflette ogni giorno nelle descrizioni degli annunci di lavoro e anche nel numero di cittadini che prende la decisione di migliorare il suo livello di inglese tramite frequenza di corsi regolari, gruppi di conversazione e soggiorni in paesi di lingua inglese.

MIME Club: una vita migliore -->

Secondo un recente studio condotto da ABA English, negli ultimi tempi il livello della lingua che si richiede per i colloqui di lavoro ha subìto un forte incremento; il 25 per cento dei datori di lavoro italiani ha effettuato un test di inglese ai candidati e il 61 per cento dei dipendenti ha utilizzato l'inglese nel suo posto di lavoro. Anche, a seguito dei benefici che porta, ha aumentato il numero degli italiani - in particolare gli under35 - con padronanza della lingua.

Nel mondo del lavoro di oggi - sempre più competitivo ed esigente – la conoscenza della lingua inglese è uno dei requisiti esclusivi che un professionista di qualsiasi disciplina deve affrontare. A questo proposito, la formazione sembra essere un elemento chiave per aumentare le possibilità di sviluppo professionale. Per quello, i candidati che intendono conseguire una crescita a livello lavorativo dovrebbero dare priorità alla formazione in lingua inglese. Così, il professionale che abbia raggiunto un livello C1 o superiore potrà essere posizionato con maggior successo nella sua ricerca.
Padroneggiare l'inglese - sia per quanto riguarda la comprensione della lettura e la capacità di parlare correntemente - fornisce ai dipendenti di aziende internazionali l'accesso ai piani di carriera e opportunità di lavoro all'estero. Sebbene diverse aziende stanno investendo in formazione interna in lingua inglese per i loro quadri e dirigenti, si raccomanda che il professionista sia a carico della propria formazione e inizi a studiare il più presto possibile. In questo modo, ogni professionista sarà in grado di rispondere meglio alle attuali esigenze di talenti bilingue e potrà aver più posibilità di successo nell'iter di selezione, garantendosi un maggior reddito e una maggiore qualità della vita.

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Tatiana Vezzani / Imprenditorialità

Effettua il login per lasciare un commento!