Ossa di lusso, ecco la collezione di gioielli Ossuaria

Nel caso in cui la notizia dei cubetti di ghiaccio non avesse sbalordito abbastanza i nostri lettori, niente paura: a farla da padrone questa volta ci pensa Kristin Bunyard, un'artista di origini latine che mediante un perfetto connubio tra le sue due passioni –la moda e le ossa degli animali - è riuscita a creare una linea di gioielli di lusso alquanto bizzarra.

Nel caso in cui la notizia dei cubetti di ghiaccio non avesse sbalordito abbastanza i nostri lettori, niente paura: a farla da padrone questa volta ci pensa Kristin Bunyard, un'artista di origini latine che mediante un perfetto connubio tra le sue due passioni –la moda e le ossa degli animali - è riuscita a creare una linea di gioielli di lusso alquanto bizzarra.

Per quanto la collezione possa sembrare macabra, sortisce, al contrario, un fascino quasi inspiegabile sui non pochi clienti affezionatissimi ai preziosi oggetti per i quali Kristin ha ideato un apposito marchio, Ossuaria (si pronuncia Osh-oo-air-ee-ah). La materia prima con cui le suppellettili vengono create viene estratta dalle carcasse di animali morti per cause naturali o, più comunemente, deceduti in seguito a incidenti stradali.

ossuaria3

La Bunyard, secondo quanto dichiarato, sognava sin da bambina di diventare una fashion designer; una passione che tuttavia non è riuscita ad allontanarla dalla sua altra vocazione, quella per la criminologia. Dopo aver conseguito la laurea ha lavorato per un certo periodo di tempo come assistente alle autopsie, sviluppando una vera e propria smania per le ossa, eleganti e affascinanti, ma allo stesso tempo talmente forti da riuscire a sorreggere un corpo e a consentirgli di muoversi con destrezza. MIME Club: registrati-->
Questi organi, secondo l'artista, meritavano di essere ammirati da tutto il mondo. Qual modo migliore, dunque, di impreziosirle e metterle in commercio? Ne è nata così, nel 2009, una nota linea di gioielli.

ossuaria2

Kristin ha un metodo particolare per trattare le sue creazioni: una volta privata la creatura dei suoi organi interni, lascia a macerare le ossa in acqua per privarle completamente dalla carne; in un secondo momento le pulisce con un pennello e le intinge in una particolare sostanza per far sì che il tessuto ne risulti bianco e lucido.
Una collana può costare dai 100 agli 800 dollari, mentre anelli e orecchini hanno un costo che oscilla tra i 50 e i 100 dollari.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Federica Carretta / Moda&Tendenze

Effettua il login per lasciare un commento!