Ma voi, il 31, che fate?!                        

Come ogni anno, siamo sempre i soliti, solo con un paio di rughe in più e qualche sogno in meno.

Come ogni anno, siamo sempre i soliti, solo con un paio di rughe in più e qualche sogno in meno.

Cosa fare capodanno Milano

Già, perché tra amici che partono per le vacanze ed altri che giurano che stavolta non tornano, parenti che restano bene dove sono e gente che faremmo di tutto (ma proprio tutto) per non rivedere, la notte di San Silvestro è alle porte e, puntualmente, la maggior parte di noi non ha ancora idea di come tarscorrerla.

Eppure, di occasioni, la città ne offre: dai, siamo a Milano!
Che ne direste di una cena galante in uno dei ristoranti più In della città? Posti come il Mib o La Dolce Vita - io direi più il secondo (se avete un debole per Fellini, quel nome non può lasciarvi indifferente!), che poi è a due passi dal Duomo, quindi non ci impedirebbe di partecipare anche al consueto appuntamento col Concerto di fine anno. Sì, ci saranno solo quelle centinaia di migliaia di persone e una temperatura da Polo Nord ma, in fondo, è Capodanno...
Dalle espressioni che noto sui vostri volti, credo che l'ipotesi cenone + Duomo finirà per essere scartata. Poco male, perché, a pensarci bene, i nostri ricordi migliori dell'ultimo dell'anno sono legati a quelle super-mega-rimpatriate a casa di qualche amico di vecchia data. Certo, ad essere sinceri, la maggior parte di noi non ha a disposizione appartamenti così spaziosi da ospitare persone da ogni dove pronte a scatenarsi al ritmo di A-E-I-O-U-Y- Brigitte Bardot, Bardot (etc etc). E poi, chi ce l'ha la voglia di sistemare casa il giorno dopo?! E se saltassimo la cena e ci ritrovassimo per una folle nottata al Club House, dove il rapporto tra uomini e donne presenti sarà, come di consueto, di 15 ad una (povera lei...)?...
Ok, ok, eccola l'idea giusta: Vigilia alternativa (ed anche un po' chic) al Teatro! Al Manzoni c'è lo spettacolo di Favino, l'attore (un signor attore) che dopo essersi stufato di interpretare personaggi tutti uguali sotto la direzione di Muccino & Co., ha deciso di dedicarsi al teatro. Anche se dubito che siano ancora in vendita i biglietti per il suo "Servo per due"... ma, se siete d'accordo, c'è anche un piano B: Teatro Nuovo, in compagnia di Flavio Montrucchio (l'ex Gf, proprio lui), del suo sguardo da Don Giovanni e Roberta Lanfranchi, l'ex moglie di Pino Insegno... mmm magari un'altra volta, magari un'altra Vigilia...
Mentre prendete una decisione, vi suggerirei un'ultima idea. Conoscete Bill Murray, vero? Quell'attore è un'icona! Rushmore, Lost in Translation, Le avventure acquatiche di Steve Zissou- ogni suo personaggio, ogni suo film è indimenticabile! Ora, il nostro Bill è di nuovo in pista con St. Vincent, la storia di un uomo che si prende cura di un ragazzino, oltre che di se stesso. Io, un pensierino lo farei... anche se, un dubbio, sorge spontaneo: saranno aperti, i cinema, la sera del 31? Dai, siamo a Milano!

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Daniele Scalese / City Life

Effettua il login per lasciare un commento!