Dreaming Eleven #2                              

Giovedì, sera

Giovedì, sera

Parte 2: Ed ora chi lo dice a Castro?!

Rifletti, Fabio. Loro ne hanno vinte 10, sono i campioni in carica e sono al massimo della condizione atletica e mentale. Giocano in 3 più James: Ronaldo, Bale, Benzema e James - sì, sono sicuro. Noi siamo troppo deboli e loro attaccheranno dal fischio iniziale. Devo giocare a 5 dietro, sì, assolutamente. Non so come farò a dirglielo ai ragazzi ma stavolta non possiamo permetterceli proprio, noi, i 3 davanti...

guantoni-boxe-allenamento-finale

-"Fabio, quando ti degnerai di dedicare del tempo a tua moglie?!" - le parole di Alessia interrompono il flusso di pensieri.
"...Amore, perdonami. Ma domenica abbiamo una finale di Champions League ed io sto valutando le soluzioni migliori e..."
-"Fabio, finale o non finale, sono due mesi che tu nemmeno mi guardi! Sono tua moglie, se non lo hai ancora dimenticato!" - esclama lei agitata prima di abbandonare quell'uomo a quei fogli di carta su cui appuntare schemi e timori.
"Ale, aspetta! Come lo dico a Castro che non gioca?"...
.....................
Contemporaneamente, qualche chilometro più in là, più che la finale Martin Castro ha in mente la vodka e le labbra di quella bionda a pochi passi dal suo Ego.
"Loco, ma tra tre giorni hai una finale!" - gli dice un giornalista al Karma a caccia di scoop -"Hombre, tranquilo. Voglio solo rilassarmi. Poi, quando segnerò il goal decisivo, tu ripensa all'immagine di Martin Castro che bacia la chica più caliente del Karma" - gli dice mentre sorride ancora a quella ragazza. Poi, la notte scorre insieme ai fiumi di champagne e alle promesse del Loco, "so come segnare al Real - devo solo decidere il modo..."

Venerdì, mattina

"Lorenzi, ho bisogno di parlarti..."- gli dice il Presidente Zeffireni mostrandosi, come al solito, molto agitato. Dopo che Lorenzi lo segue nel suo ufficio, "accomodati e chiudi la porta" - continua lui.
"Cosa c'è, Presidente?" - gli domanda.
"Guarda queste foto" - risponde Zeffireni mostrandogli le immagini che ritraggono Martin Castro in compagnia dell'alcool e quella ragazza che no, proprio non somiglia a sua moglie... "As e Marca ci stanno già demolendo. Ti leggo cosa scrive la prima pagina del principale giornale sportivo di Madrid... <>. "Pura formalidad! Leggi tu stesso, Fabio, quelli hanno intitolato così! ...Io so bene che Martin è fondamentale per noi, ma questo è troppo! Gli abbiamo già perdonato la fuga tra i night di Monaco di Baviera, ma questo no. Prima di dirigere l'allenamento, comunicagli che non giocherà la finale. Abbiamo bisogno di risollevare la nostra immagine, Fabio" - tuona il Presidente.
Appena lasciato quell'ufficio, Lorenzi si dirige verso il campo d'allenamento. "Morales!" - lui richiama il suo capitano che gli viene incontro. "Hai saputo di quel folle di Martin?! E' inammissibile... e poi, domenica, ho bisogno di uno che sappia difendere su Modric! Non possiamo permettercelo, Castro, domenica! Parlagli tu!"
-"Ma mister! Martin sarà un po' esuberante, ma abbiamo bisogno del suo estro, altrimenti il Real ci annienta!" - ribatte deciso il capitano.
-"Non preoccuparti, Ale. Stavo pensando ad un cambio di modulo: giochiamo a 5 dietro e tu, davanti, ti muovi tra centrocampo e Cristian Collante. Loro giocano, noi teniamo, stringiamo i denti, poi tu vieni in appoggio e servi Cri nello spazio. Così vinciamo la partita, così ci prendiamo la Coppa!" Mentre quei due si confrontano a viso aperto, l'anziano fisioterapista della squadra corre affannosamente verso di loro: il suo volto è scuro, la notizia che porta con sé, molto di più.
"Mister Lorenzi, mi scusi se la interrompo... ma durante il riscaldamento, Cristian Collante ha sentito tirare il muscolo dei flessori e si è fermato..." - gli comunica desolatamente quell'uomo.
"Fatemi vedere come sta Cri!"- esclama Fabio Lorenzi - poi intravede Cristian accasciato sul lettino dell'infermeria. Quando i due si guardano, i loro volti non si promettono nulla di buono.
"Come stai, Cri?"- domanda il mister pensieroso.
-"Ho sentito uno strappo. Ma lo sai come sono fatto, magari non è niente! Vedrai che è solo un affaticamento e domani sarò pronto per l'ultimo allenamento" - prova a calmarlo così.
Poi la squadra si riunisce intorno al suo attaccante in apprensione - il medico principale ha bisogno di un'ora per verificare le lastre.
"Cri, allora: Alessandro mi serve in profondità, io punto Ramos, lo salto con un tunnel finché ti servo questo lancio perfetto e tu l'appoggi in rete. Già me le immagino le televisioni che ti esaltano per aver deciso la finale quando in realtà tutto il merito è del Loco!" - gli dice Martin Castro scuotendolo. Finché, in quella stanza, rientra il medico. "Cri, ho con me i risultati dei test e... credo che voi siate un gruppo unitissimo. Per questo motivo, ti chiedo se posso comunicare gli esiti riscontrati davanti a tutti."
-"Devi farlo, dottore."

"Le lastre evidenziano uno strappo ai muscoli del flessore. Non potrai scendere in campo prima di 90 giorni..."

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Daniele Scalese / City Life

Effettua il login per lasciare un commento!