Dov'è finito il mio racconto?                                    

Se avete una storia ed un amico fidato, raccontate quella storia a quell'amico. Perché, se dovessero rubarvi quella storia, qualcuno saprà chi l'ha scritta realmente.

Se avete una storia ed un amico fidato, raccontate quella storia a quell'amico. Perché, se dovessero rubarvi quella storia, qualcuno saprà chi l'ha scritta realmente.

 

scrivere-storia-trovare-ispirazione

-"Come mai avevi tutta questa fretta di incontrarmi stamattina al Blah Bar?! Lo sai che io, tra recensioni di spettacoli di dubbio gusto e impegnative serate al Glitter, non ho mai tempo!!.."
"Lo so, Giò, lo so... ma ho tra le mani questa storia pazzesca e volevo confrontarmi con te prima di sottoporla al capo!" - gli dico mentre un uomo, uscendo velocemente da quel bar, mi urta con uno dei fianchi. "Hey, amico, vuoi stare un po' attento?" - gli dico finché lui, voltandosi, sorride. Poi sorride anche Giò, - "ma lascialo andare, non ci pensare" - afferma il mio amico. "Piuttosto, parlami di questa storia..."
"Hai ragione Giò! Guarda, ce l'ho qui con me e..." - frugando tra le tasche, quella storia non c'è più! "Giò, dov'è la mia storia!? L'ha presa quell'uomo!!" - esclamo agitato finché m'accorgo che quell'uomo è già bello che andato!
-"Vuoi che chiami la polizia?!" - mi chiede Giò.
"Meglio aspettare - vedrai che quell'uomo non esiterà a contattarci. Ci chiederà un riscatto, e di non coinvolgere le forze dell'ordine..."

3 ore e 4 Espressi dopo...

"Giò, ma che aspetta a chiamarci? ... E se non fosse stato lui? E se quella storia me l'avessi rubata... tu?!" - i miei dubbi si insinuano nella sua mente come veleno.
-"Ma come ti viene in mente!?" - risponde sorpreso lui.
"Sì, Giò. Mentre eri impegnato a sedurre la commessa, sono arrivato ad una conclusione nera: tu hai bisogno di nuovi spunti per la tua sfolgorante carriera... quando hai intuito la grandezza di quella mia storia, mi hai voltato le spalle sottraendomela dalle tasche! E' andata così, non è vero?!" - gli chiedo deciso.
..."Ti sbagli, Dannyboy... non l'ho presa io, la tua storia..." - dice lui affranto - prima di andare via mi lascia un biglietto da visita tra le mani. Agenzia ritrovamento storie smarrite - c'è scritto. Immediatamente, contatto quell'agenzia e concordo un appuntamento col responsabile.
Accolto da un ufficio stretto e blu, intravedo quell'uomo dal volto vissuto e lo sguardo circospetto, "non si preoccupi, ritroveremo la sua storia" - dice lui rassicurante. "Agiremo in questo modo: setacceremo tutti i luoghi sospetti della città e metteremo sotto torchio tutti i potenziali ladri di storie... e, inoltre, fisseremo una ricompensa notevole per il ritrovamento del racconto. Stia tranquillo, lo troveremo!" - conclude lui stringendomi la mano.

8 ore e non so più quanti Espressi dopo, con la sera sullo sfondo e i dubbi nel cuore, della mia storia non si hanno notizie. E, come se non bastasse, c'è un trasloco a cui pensare... ok, imballare pacchi, abiti e ricordi, per un momento mi farà dimenticare questa triste storia... poi, tra sceneggiature abbozzate e poesie mai sviluppate, intravedo quel foglio di carta: Storia del mio più bel racconto. Non ci credo, è il mio racconto!! Era lì e non me ne sono accorto! Ho incolpato ingiustamente quell'uomo del bar, ho accusato Giò, ho investito tutti i miei risparmi in quell'agenzia... ma non importa, ora l'ho ritrovata, ora ho di nuovo con me quella storia e quei personaggi, i loro dialoghi e le loro emozioni, gli intrecci e le avventure destinate a restare intrappolate nel cuore di chi le leggerà.
Poi, qualcuno mi contatta al cellulare.
"Dany, ho riflettuto su quello che è accaduto oggi..." - è quel sant'uomo di Giò... "e so che quelle tue parole sono state frutto del momento... quindi, fingerò di non averle mai ascoltate... ora, però, sperando che tu possa ritrovare la tua storia, ti segnalo una ottima lettura... una storia scritta davvero con stile e sentimento, e pensa che arriva proprio da quel romanziere col pizzetto curato e la stempiatura evidente che tante volte abbiamo bistrattato... E ne ha fatti di passi in avanti rispetto a quando scriveva di donne, carezze e dinosauri... stavolta, mio caro Dany, lui ha fatto davvero centro! Pensa, questa sua nuova storia, in un giorno, ha già venduto milioni di copie... e poi ha questo titolo così particolare... dai, te la invio su Whatsapp: si chiama Storia del mio più bel racconto...".

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Daniele Scalese / City Life

Effettua il login per lasciare un commento!