Biennale Giovani Monza 2015                                    

Energia nell'arte, energia nella vita: è l'energia la parola chiave per l'edizione 2015 della Biennale Giovani Monza che, con uno sguardo rivolto a Expo Milano, si presenta questa volta non nella consueta sede della Reggia di Monza, ma nel centro storico cittadino, tra le arcate e la scala a chiocciola del palazzo dell'Arengario.

Energia nell'arte, energia nella vita: è l'energia la parola chiave per l'edizione 2015 della Biennale Giovani Monza che, con uno sguardo rivolto a Expo Milano, si presenta questa volta non nella consueta sede della Reggia di Monza, ma nel centro storico cittadino, tra le arcate e la scala a chiocciola del palazzo dell'Arengario.

 biennale-giovani-monza

E, per la prima volta, la celebre manifestazione artistica monzese si libera da ogni vincolo contestuale per aprirsi al site specific, con cinque opere collocate in tre diverse aree cittadine, a complemento dell'esposizione allestita nello storico edificio: la Casa degli Umiliati, sede dei Musei Civici di Monza, via Italia e i portici dello stesso Palazzo dell'Arengario. MIME Club: libera la tua creatività --> 

L'energia, tema portante della manifestazione, è stata declinata nelle formule più inedite e sorprendenti dai giovani artisti, scelti con la tradizionale formula di cinque gruppi di sei presentati dai cinque curatori dell'esposizione invitati dal responsabile scientifico Daniele Astrologo Abadal. Inoltre, per immergersi totalmente nello spirito multiculturale di Expo Milano, ad ogni curatore è stato chiesto di inserire tra la rosa di sei prescelti un artista proveniente da oltre confine.

La scelta della nuova sede espositiva, il Palazzo dell'Arengario, nel cuore del centro di Monza, porta la Biennale Giovani a coinvolgere le strade e le piazze della città, ad avvicinarsi maggiormente alle persone, restituendo allo storico palazzo il suo valore di punto di riferimento per una comunità fantasiosa e creativa. Un modo per esprimere, innanzitutto, proprio il concetto dell'energia, vista come tratto d'unione tra uomini, natura, elementi, pensiero.

Per interpretare il tema, gli artisti hanno utilizzato ciò che proprio in natura esprime meglio il senso di un'energia creatrice e innovatrice: la pietra, l'acqua, la luce, elementi che sopravvivono, che resistono, capaci di trasformarsi e di rinnovarsi continuamente, divenendo materia prima di parole, idee e pensieri.

Ancora una volta, la Biennale Giovani Monza riesce a raccogliere le sfide più ardue del momento, e le reinterpreta in una visione innovativa, un legame tra tradizione e futuro in cui l'energia si presta a divenire creazione, a plasmare la materia e darle forma, a intrecciare la forza della tradizione alla volontà di rinnovarsi e di rinascere continuamente.

Per raccontare la loro versione di energia, gli artisti hanno attraversato ogni possibile esperienza tecnica, dalla pittura e scultura alla fotografia, dalla performance all'installazione, dall'arte concettuale al video.

Biennale Arte Giovani Monza 2015
Palazzo dell'Arengario di Monza
Fino al 28 giugno
Ingresso libero
www.biennalegiovanimonza.it

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Elisa Mino / Arte

Effettua il login per lasciare un commento!