The shift: il cambiamento di Wayne Dyer                              

Il dottor Wayne W. Dyer, famoso psicoterapeuta degli Stati Uniti, è stato il protagonista del film/documentario The Shift, elaborato nel 2009 da Kristen Lazarian con la regia di Michael Googjian.

Il dottor Wayne W. Dyer, famoso psicoterapeuta degli Stati Uniti, è stato il protagonista del film/documentario The Shift, elaborato nel 2009 da Kristen Lazarian con la regia di Michael Googjian.

2015-11-27-shift-a
Dopo aver letto un racconto di Dostoevskij, scrisse un appunto per se stesso: "Caro Weyl, non morire tenendoti dentro la tua musica", ma tutto iniziò appena un agente gli infuse l'idea di rendere un'opera scritta il suo pensiero spirituale. Pubblicò così "Le vostre zone erronee", la sua guida dal maggior successo.
In questo film, invece, invia allo spettatore un messaggio taoista della non-lotta, che si fonda sulla pace dell'Io ed il senso esistenziale.

Mime Club: prendi parte al cambiamento-->

La storia prende avvio da una troupe di registi ed assistenti, che lo va a raggiungere a casa sua per le riprese del film sui caposaldi della sua filosofia, su una costa californiana. Con voce paterna e soave - doppiata in italiano da Ciro Imparato - descrive la propria esperienza, parlando d'un miracolo a cui i suoi occhi hanno assistito, trattando l'evoluzione personale, la focalizzazione della nostra società sui falsi valori che ci hanno inculcato nella mente, da sempre.
Intrecciando, durante la trama, le parabole di due vite (un'artista che cerca l'espressione di sé in una famiglia che non le lascia respiro e un ricchissimo imprenditore che rifiuta la paternità annunciata dalla sposa).
Con il metodo di Wayne si eleva lo spirito: l'ego, il materialismo, le influenze diverranno un punto microscopico nel nostro passato e la vera natura dell'Io potrà manifestarsi liberamente.
Il vero senso della vita, per lui è la felicità. "Una delle cose che mi ha più intrigato negli anni, è stato scoprire quanta gente si senta priva di scopo e cerchi di dare un senso alla propria vita. Ho sentito spesso chiedere 'Qual è il mio scopo? Come faccio a trovarlo? Sento che mi sta sfuggendo qualcosa...' e così via. E ho sempre pensato che il vero scopo della vita sia essere felici, viverla appieno, aprirsi, e raggiungere una meta, un vero, solido punto d'arrivo." [...]
Ci sarà una svolta del cammino nell'esplorazione di sé, che muterà radicalmente la propria esistenza.
"C'è uno spazio nel profondo di ognuno di noi che chiede di essere riempito. Che vuole sapere se la nostra vita ha impresso un segno, una differenza in questo mondo, lasciandolo migliore di come l'abbiamo trovato. Vogliamo capire se la nostra esistenza ha influito veramente sulla vita di qualcun altro. Chiunque siamo, a qualunque età, siamo tutti a un battito di cuore dalla nostra svolta."
Questa "svolta" può manifestarsi in diverse maniere: dopo una frase, a seguito di una coincidenza, vivendo un evento inaspettato (e via elencando) che avranno la potenza di indurci alla comprensione che siamo qui solo per gustarci la vita...
In questo viaggio mistico, generalmente la svolta è preceduta da quello che l'autore definisce "il momento quantico", avente la prerogativa di rivelarsi molto intenso, sbalorditivo, benefico e, soprattutto, permanente!
Riscoprendo l'umiltà, non si smette di essere ambiziosi ma di custodire ambizioni che abbiano un senso per noi. Come afferma il dottor Wayne, l'ego è un falso io, un'illusione che si difende e che con noi non c'entra niente.
"Non si attrae quello che si vuole, si attrae quello che si è".

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Alka Badea / Arte

Effettua il login per lasciare un commento!