La cometa di Raniero Iafanti

"La poesia è qualcosa che si trova tra il sogno e la sua interpretazione" disse l'illustre scrittrice Lou von Salomé.

"La poesia è qualcosa che si trova tra il sogno e la sua interpretazione" disse l'illustre scrittrice Lou von Salomé.

2016-1-14-Raniero-aLo spettacolo poetico ecco che diventa una nuova risorsa per gli artisti. Interpretare una poesia in modo efficace sembra facile, ma non lo è minimamente: un tono disadatto rischia di smarrirne la percezione emotiva. Mime Club: la percezione di un futuro luminoso-->

Raniero Iafanti parte avvantaggiato perché, da cantautore, possiede già una bella padronanza della voce e riesce a farla convivere con un'eloquente comunicazione non-verbale. Questa predisposizione gli ha consentito d'immedesimarsi nei sentimenti, declamando i suoi versi davanti a una platea che, alla fine dell'esposizione, l'ha tributato con uno scroscio di applausi energici.

La scrittrice Maria Cristina Picciolini, affascinata dal suo stile di scrittura nella fanpage di Facebook, l'aveva contattato con la proposta di presentare la sua raccolta poetica intitolata "Al momento giusto" ad Ortigia, in Sicilia, in data 11 dicembre del 2015.
L'evento si è svolto nel cuore storico, al ristorante vegano/centro culturale Moon, dove Raniero ha recitato Cometa, una composizione che ha raggiunto più di 78.531 letture (un estratto: Mi piaci quando ti guardo negli occhi e i tuoi mi fanno capire che sono vivo. Quando mi ammalo di silenzi e mi curi le parole strappandomi da dentro sensi di colpa e bugie, insegnandomi una nuova lingua).

Quali particolarità ha questo genere d'evento, Raniero?
La novità risiede nel presentare la silloge recitandola. Ho amato particolarmente l'esperienza perché si distacca molto dalle classiche presentazioni letterarie. La serata ha messo in luce una esperienza davvero fuori dal comune, tanto da pensare di riproporla altrove e portarla come esempio. Ho declamato la mia silloge avendo tre palchi a disposizione, luci e audio impeccabili, ben gestiti; oltre questo abbiamo proiettato le mie video-poesie e ho recitato diverse prose fuori dalla pubblicazione. Non da meno l'evento è stato aperto da una presentazione della Picciolini, accompagnata da un mio ultimo brano dal titolo "Avalon", che ha inaugurato anche l'evento di luglio a Salerno per l'associazione Avalon Arte, dove presentai la stessa silloge.

Hai qualche dritta su come gestire al meglio una recita poetica?
Dalla presentazione svolta ad Ortigia ho tratto una esperienza felice, un modo forse nuovo di presentare che tuttavia implica un'attenta attenzione. Quello che ora sento di affermare è il frutto delle mie impressioni. Prima di ogni cosa, occorre preparare una attenta scaletta, quella che stabilirà il susseguirsi delle recite, l'eventuale inserimento di video, o altri contenuti. Tutto questo non deve superare i 60 minuti. Pena: la perdita di attenzione del pubblico. Altro aspetto fondamentale è la parte audio e video, visto che tutto si basa sulla propria voce e la capacità di narrazione. Dove la voce regna sovrana. Non da ultimo la disposizione del palco o delle pedane, ad Ortigia al Moon ne avevo tre dislocate in tutta l'area di evento, questo crea una mobilità dell'artista e rende meno statico l'evento stesso. Ed infine le luci, ben studiate e che creino una atmosfera intima e serena.

Lasceresti un commento sulla serata?
È stato un vero successo, un pubblico attento e disponibile. Personalmente è una cosa che ripeterei anche domani. La cosa che mi ha sorpreso è la voglia di questa terra di portare arte in tutte le sue forme, è stato facile organizzare il tutto, cosa che qui a Roma dove vivo sarebbe stata molto più tortuosa e piena di ostacoli. Ho avuto anche modo di scoprire questo angolo della Sicilia davvero meraviglioso, colmo di storia e tradizioni ma anche di una voglia di confrontarsi col mondo.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Alka Badea / Arte

Effettua il login per lasciare un commento!