Il nuovo tributo dance di Roby Margherita

Per Roby Margherita la passione per la musica è energia vitale e panacea. Performer pop/dance, travolge e sfrena i fans per la sua espressività e dote di animale da palcoscenico.

Per Roby Margherita la passione per la musica è energia vitale e panacea. Performer pop/dance, travolge e sfrena i fans per la sua espressività e dote di animale da palcoscenico.


2016-05-05-robymargherita-aRapisce il pubblico di ogni età, trascinandolo nei live show con una profonda voce baritonale e un falsetto che richiama gli anni d'oro della discomusic, indiscriminatamente come OneManShow che FrontMan nelle sue cover di gruppo.
Presenta i Dance Attraction, il tributo disco dance della band omonima che sta impazzando a Milano, impazzendola: l'intero ed ininterrotto show svoltosi a Medley, è condito da cambi scenici e scandito da una scaletta che riattraversa l'intera storiografia della discomusic dagli anni '70 a oggi.

MIME Club: iscriviti oggi-->

Con i OneMore90s, l'altro suo gruppo musicale, interpreta la musica pop/dance degli anni '90 offrendo uno spettacolo sempre a Medley che propone le hits maggiormente amate nei Festivalbar, poi quelle delle boyband fino ai brani Dance anni '90 e dei video più programmati da Mtv.
Roby Margherita ha vari inediti già disponibili su Itunes, su Youtube e sul sito ufficiale, dove ha caricato i videoclip di canzoni e live performance, news, fotografie, appuntamenti live e un blog personale che aggiorna con poesie-testimonianze della propria storia.
Infatti Roby lotta da 5 anni contro un linfoma non hodgkins al sangue e altre moltissime complicanze dopo lo sfortunato esito del trapianto di midollo, con un'anima combattiva e lodevole fermezza. Esempio di vita per amici, colleghi e dottori, che non si risparmia nell'allestimento dei concerti, godendoseli in qualunque condizione fisica, e specialmente per le poesie struggenti ove esprime il suo amore smisurato per la vita.

Qual è stato il tuo primo approccio con la musica?

Ciao Alka, un grande saluto allo staff del Mime e a tutti quelli che vi seguono e grazie per il vostro spazio dedicatomi. Mi presento, sono Roby Margherita e sono cantante, cantautore, performer e tastierista di Milano. Il mio primo approccio con la musica risale a 15 anni fa al mondo della sala prove e ai primi live spensierati dove mi affacciavo al mondo della musica pop/rock... poi con gli anni mi sono avvicinato alla musica black e alla discomusic '70, '80, '90 e sono diventato cantautore.

Quando è scattato il tuo esordio?

Il mio esordio è scattato all'età di 16 anni, quando fui ingaggiato con la mia prima band in un bellissimo locale di Milano per una festa privata. Mi ricordo il bellissimo brivido e la sensazione di poter coronare il mio sogno di cantare su un palco davanti a un pubblico: avevo già le idee molto chiare sul volere fare il cantante nella vita. Da lì non ho mai smesso di sognare il palco notte e giorno, anche se è diventata la mia professione, vivendola tra live, marketing e organizzazione in prima persona. Ho creato il mio percorso con un continuo susseguirsi di scrittura di inediti e di performance live club, feste di piazza, discoteche, matrimoni, feste della birra e concorsi vari. Ho all'attivo una carriera da solista e due live show coverband.

Interessante, hai ben 2 show cover band, che musica proponete ai locali o alle Pro Loco?

Sono cantante, fondatore e show designer dei Dance Attraction, cover band che ripercorre tutte le hits della discomusic dai 70s ai giorni d'oggi, in uno show a medley coinvolgente con cambi scenici volanti, seguendo lo sviluppo dell'era dance dalla disco fever alla musica pop dance latin raggaeton di oggi. Sono anche cantante, fondatore e show designer dei OneMore90s, cover band che ripropone tutte le hits più ascoltate e ballabili degli anni '90, dalle boyband alle canzoni più programmate da Mtv e dal Festivabar, alle canzoni più ballate contenute nelle varie edizioni di Hit Mania Dance perfetto per i nostalgici di un'epoca ancora intatta e per le feste "I love 90s", tornate di moda.

Hai parlato del cantautorato. Elencheresti le caratteristiche del tuo album di inediti? Che temi contengono?

Il mio primo Ep d'esordio, Join My Party and Move Your Body, acquistabile su Itunes e i cui video sono su Youtube e sul mio sito. Di natura Disco/Pop/Funk, rilega un mix di sonorità dance vintage e moderne che rendono il suo stile unico, affascinante e riconoscibile. Sono autore di tutte le musiche e dei testi. Nei testi si riscontra una forte impronta trasgressiva, sensibile e intimista;

DANCE: il brano che apre l'album è esplosivo e la potenza della voce in falsetto si mescola alla cavalcata high energy del basso, correlata alle atmosfere dei synth, piano e violini danno una dimensione dance, in perfetto mix tra stile vintage e moderno;

I FEEL THE FUNK COMING OVER ME: il riff di basso è la colonna portante del brano su cui ho ideato la linea vocale e tutto il resto dell'arrangiamento strumentale chitarristico e tastieristico, dando un puro respiro disco/funk;

THERE'S NO TIMEun brano esplosivo, molto POP, catchy, da subito incalzante e che trova la massima esplosione nel ritornello;

MEMORIES IN MY HEARTla ballad dell'album che avvolge un contorno dance melodico e malinconico in cui si percepiscono e si delineano le varie atmosfere espressive nello scorrere di questa poesia.

Ultimamente è uscito anche SATISFY YOUR WAY TO TOUCH ME, brano dance di forte impatto con sonorità pop e trance.

Qual è il tuo attuale brano in promozione?

Attualmente ho in promozione il singoli There's no time e Satisfy your Way To touch me in collaborazione con dj Simone Zago i cui video sono visibili su youtube e sito e hanno raccolto molti consensi e visualizzazioni in pochi giorni. Spero possano arrivare a più persone e dj possibili in modo da diventare delle hits estive e ascoltarle nelle discoteche.

Come ti arriva l'ispirazione per scrivere un testo o componimento musicale? Butti giù prima la melodia adattandovi le parole o viceversa?

Dipende: a volte arriva prima l'ispirazione cantata, a volte nasce da un giro di pianoforte e pian piano costruisco la struttura. Si innesca un meccanismo magico per cui ogni accordo e arrangiamento assume la sua importanza. Solitamente mi dedico al testo solo dopo la stesura della base suonata.

Su cosa vi concentrate in uno show?

Nel fornire uno spettacolo che possa dare al pubblico il ricordo di una serata indimenticabile, dando tutto me stesso e trasmettendo gioia e voglia di vivere, magari ricordandogli qualche hit dei bei tempi o semplicemente cercando di dare il massimo e trasmettere delle emozioni a seconda del genere musicale in modo che possa tornare ai miei show. Ho un bellissimo feeling col pubblico e amo coinvolgere e intrattenere chi è davanti a me perché mi sono sempre ispirato ai grandi band leader stile Freddie Mercury che lasciavano il cuore e il fisico sul palco.

Serbate qualche rito dopo i concerti?

Essendo concerti molto fisici e faticosi, messi via i cambi scenici e gli strumenti ci dedichiamo il nostro relax con un abbraccio reciproco e tante risate, dando leggerezza al post serata e cercando di esulare dalla tensione accumulata.

Come vivi la musica nello studio di registrazione?

La vivo con estrema professionalità, perfezionismo e concentrazione, so che è il momento che rimarrà intatto nell'ascolto di molte decadi, quindi lo vivo come il momento della vita. Si inizia con una sufficiente dormita, un buon riscaldamento vocale e poi via alle tracce vocali, strumentali prime voci e cori di cui sono un forte appassionato.

Quando potremo ascoltarti live?

Da settembre in poi partiranno sia delle tappe di promozione che le date con le cover band. È tutto in via di definizione e troverete ben presto le date sul mio sito ufficiale.

La cittadina ideale dove la tua musica potrebbe trovare terreno fertile?

Sicuramente Milano, la mia città, si presta a tanti eventi per il nostro genere così come tutta Italia e l'estero che hanno dato ottimi gradimenti alle performance e ai video, quindi siamo disponibili a muoverci in tutte le direzioni.

Se doveste scegliere un solo album da ascoltare durante un viaggio, quale potrebbe essere?

This delicate thing we've made di Darren Hayes (ex cantante dei Savage Garden) un vero capolavoro, un doppio cd dagli ambienti più melodici a quelli più elettronici con una voce pazzesca che ti avvolge in un viaggio lungo un'ora e mezza di brani eccellenti.

Roby, hai detto di scrivere anche poesie: ne citeresti una ai nostri lettori?

Trovate le mie poesie sul blog del sito che ho creato apposta per avere uno spazio di condivisione con i fans, più aperto e sensibile, il quale tocca dei temi profondi e non solo musicali. Avendo una storia particolare alle spalle e ancora attuale, con la vittoria contro un linfoma non hodgkins maligno e un post trapianto di midollo particolarmente sofferente, ne cito una che mi ha dato l'icona di esempio di vita da tutti i fan e le persone che si sono avvicinate a me, grazie alla mia forza e tenacia nel combattere la malattia, accostando la sofferenza all'ispirazione e trasportandomi la musica e l'arte anche sui letti di ospedale, o facendo concerti in condizioni di affanno notevoli dopo percorsi di cura chemioterapiche, cure di medicinali molto intensi e periodi operatori.

CAMMINARE
Difficile affrontare un'attesa operazione
In testa ti balla una sola condizione
Notte dopo notte partorisco mille note
Spento senza strumenti, a mani vuote
Potrei dormir di semplici accordi
Ma non son capace di far dormire
Non sono fatto piatto, solo per colpire
il mio corpo è assillato da rivolti
Perché i pensieri sono molti,
Non saprei sulla nota stazionare
Figuriamoci per chi ci ama ballare
Come la musica che amo da cantare
come questa notte che vive infinita
Tra una nota e un cenno di dormita
Poi... la partenza di un assolo
Parte il sogno, inizia il volo
Lavoro su emozioni che toccano le corde
Odio spegnermi su strade morte
Voi mi date dell'esempio
Ma fidatevi starmi accanto è un vero scempio
Posso solo promettervi con decisione
Di trasmettervi intuizione, emozione
Perché quando scrivo una canzone
O faccio un'esibizione
Come sempre non sono delusione
Perché io sul palco sono un animale
E do la vita anche se sto male
In questi mesi però ho pensato al mare
E il movimento ho imparato a calmare
Come le mie vertebre che sono da ammirare
Interagiscono in silenzio per restare stazionarie
Ed Anche se per or le devo badare
Stravedo i miei fans moltiplicare
Perché ha pagato in questi anni seminare
Canzoni e video continuano a girare
mi attendete impazienti su un palco per ballare
Non mi sarei sentito tanto amare
Se vita da STAR non continuassi a sognare.
Ora pregate perché la notte non faccio che sclerare ,
purché presto possa tornar a camminar
Sapete io ci amo sempre su scherzare
Ma pur 6 vertebre son da cementificare
Ciò che conta è che sulle note continuo a camminare.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Alka Badea / Arte

Effettua il login per lasciare un commento!