Perdere peso: non solo una questione di calorie

Il concetto di "alimentazione sana" nella maggior parte di noi evoca un programma alimentare basato su restrizione calorica, rinunce, pasti leggeri, insalatine e tanto senso di fame.

Il concetto di "alimentazione sana" nella maggior parte di noi evoca un programma alimentare basato su restrizione calorica, rinunce, pasti leggeri, insalatine e tanto senso di fame.

I regimi alimentari fa da te costituiscono un processo raramente piacevole, e se fatti male, possono essere anche dannosi.

Partiamo dal principio: il focus sulle calorie. Se aumentiamo il numero di calorie nella nostra dieta senza una maggiore necessità di energia, aumentiamo di peso a causa del principio naturale del nostro corpo che ci permette di immagazzinare tutta l'energia non utilizzata.
Al contrario, se ne assumiamo di meno, dimagriamo. Questo ha portato molti di noi a leggere le etichette, cercando alimenti con calorie limitate.

2014-11-21-alimentazione-perdere-peso-calorie-49013870-A

Se consideriamo solo le calorie come valore di riferimento, l'unico modo per ridurle è quello di diminuire la quantità di cibo che mangiamo. Tuttavia, abbiamo bisogno di mangiare sufficientemente ad ogni pasto, prima che il nostro stomaco si sazi davvero.

La limitazione aumenta il senso di fame, con conseguente senso di frustrazione, tristezza, ed elevata possibilità di sabotare il nostro piano alimentare alla prima occasione in cui viene meno il controllo.

Fortunatamente per tutti, uno dei principali vantaggi di un tipo di alimentazione a base vegetale è l'alto contenuto di fibre e acqua rispetto ad alimenti standard. Grazie alle fibre, sia solubili che insolubili, manteniamo sano il sistema digerente. Esse rallentano lo svuotamento gastrico, aumentando il senso di sazietà. Inoltre, regolarizzano il transito intestinale, riducono il grado di assorbimento dei nutrienti e la concentrazione dei lipidi, in particolare del colesterolo nel sangue.

Poiché gli alimenti di origine animale e i prodotti industriali trasformati non contengono fibre e acqua, un'alimentazione a base di vegetali e prodotti non troppo elaborati è l'unico modo per sentirsi sazi ed introdurre meno calorie.
Mentre è comune per le persone a credere che il peso corporeo sia determinato soprattutto dalla nostra capacità di controllare le porzioni e "allontanarsi dalle tentazioni", la realtà è ben diversa.

2014-11-21-frutta-perdere-peso-calorie-62275655-A

La conclusione è che, al fine di raggiungere un ragionevole peso corporeo, dobbiamo semplicemente scegliere i cibi giusti. Questo è molto più facile, più efficace e piacevole di contare le calorie e controllare le dimensioni delle porzioni.

Non contano solo le calorie, ad esempio, una barretta cosiddetta light è sì, ipocalorica, ma priva di vitamine naturali, minerali, di fibre, di "vitalità": è un alimento infiammatorio e, a lungo andare, l'infiammazione cronica causa uno squilibrio in tutto il sistema endocrino e del metabolismo del glucosio e dei lipidi.
Alimenti come le mandorle, i pistacchi, le banane, invece, a parità di quantità sono più calorici, eppure, apportano maggiori nutrienti al nostro organismo, e grazie al magnesio e al triptofano, coccolano anche il nostro sistema nervoso.

Se scegliamo alimenti a base di vegetali che sono salutari per noi, se pratichiamo attività fisica costante, se solleviamo il nostro umore impegnandoci in attività coinvolgenti e vicine ai nostri veri desideri, ridurremo l'infiammazione, responsabile dell'accumulo di tessuto adiposo che a sua volta è responsabile di ulteriore infiammazione e i meccanismi naturali del nostro corpo per il controllo del peso si prenderanno cura di tutto il resto.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Valeria Gonnella / I'm Shape

Effettua il login per lasciare un commento!