Le 5 abitudini alimentari più dannose

Sebbene possa sembrare una metafora troppo semplicistica, il nostro corpo è paragonabile ad una macchina, che fornirà delle prestazioni diverse a seconda del carburante utilizzato. Fare attenzione all'alimentazione, il combustibile che aziona il nostro organismo, è quindi essenziale per conservare efficienza, salute e benessere. Vediamo qui le 5 peggiori abitudini alimentari che vanno invece nella direzione opposta.

Sebbene possa sembrare una metafora troppo semplicistica, il nostro corpo è paragonabile ad una macchina, che fornirà delle prestazioni diverse a seconda del carburante utilizzato. Fare attenzione all'alimentazione, il combustibile che aziona il nostro organismo, è quindi essenziale per conservare efficienza, salute e benessere. Vediamo qui le 5 peggiori abitudini alimentari che vanno invece nella direzione opposta.

 

2016-3-15-Abitudini-a

Mime Club: un futuro ricco di benessere-->

Tra le consuetudini più nocive per il nostro organismo, una delle più pericolose consiste nella tendenza a dedicarsi a regolari "abbuffate". Trascorrere ore intere seduti a tavola ingerendo grandi quantità di cibo non è mai salutare, anche se a volte le tradizioni della cultura mediterranea ci impongono di celebrare eventi familiari importanti con rituali culinari a base di infinite portate. Occorre però fare attenzione agli effetti collaterali: un eccessivo apporto calorico costante provoca anzitutto un aumento incontrollato del peso, ha effetti nocivi sulla pressione sanguigna, sui livelli di colesterolo LDL e totale e su quelli di glucosio. Le conseguenze che tutto ciò comporta per la salute sono facilmente immaginabili: non solo disturbi alla digestione, ma anche un aumento del rischio di andare incontro a patologie cardiache ed ictus.

Un eccessivo consumo di alcol è un'altra abitudine deleteria: in questo caso a patirne le conseguenze più gravi saranno il fegato ed il sistema nervoso, mentre effetti negativi secondari, ma ugualmente dannosi, si potranno osservare sul peso corporeo e sulla pelle, che apparirà meno giovane e pulita. Bere sostanze alcoliche con moderazione è quindi sempre consigliato.

Concludere qualsiasi pasto, sia il pranzo che la cena, con un dessert non è una delle migliori abitudini. I dolci sono tra i maggiori responsabili dell'aumento del colesterolo "cattivo" ed un loro eccessivo consumo, come tutti sanno, comporta anche dei problemi con la bilancia. A chi è dipendente allo zucchero, si suggerisce allora di sostituire dolci, paste e cioccolato con una bella porzione di frutta fresca, in grado di garantire uno stuzzicante gusto zuccherino associato però ad un valido apporto vitaminico.

Brutte notizie per i carnivori: anche se l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha aggiustato il tiro, le carni rosse, quando consumate in eccesso, sono il pericolo numero uno per quel che riguarda tumori e patologie cardiovascolari. Anche in questo caso, si consiglia di evitare una dieta basata esclusivamente su questo alimento, riducendo specialmente il quantitativo di insaccati e cibi cucinati alla brace. Pesce e verdura potranno costituire dei validi sostituti.

Infine, l'abitudine più sconsigliata dai nutrizionisti di tutto il pianeta: saltare la colazione, per mancanza di tempo, di voglia o per noncuranza è una scelta sempre sconsigliata. Si tratta infatti del pasto più importante della giornata, specie se sarà necessario svolgere delle prestazioni lavorative che richiedono sforzi e concentrazione lungo l'arco dell'intera mattinata. Ecco allora che una colazione a base di fibre, con possibilmente l'aggiunta di yogurt magro, frutta e tanti liquidi, potrà fornire il contributo giusto per affrontare le sfide quotidiane con slancio ed energia.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Mauro Carta / Fitness&Benessere

Effettua il login per lasciare un commento!