Il volontariato all'aria aperta dei workcamp internazionali estivi

Chi volesse trascorrere un periodo di vacanza primaverile o estivo all'aria aperta, dedicandosi a delle attività sociali con le quali offrire un contributo ad una comunità locale, può scegliere di iscriversi ad uno dei numerosi "workcamp" internazionali, dei progetti di volontariato a breve termine molto speciali.

Chi volesse trascorrere un periodo di vacanza primaverile o estivo all'aria aperta, dedicandosi a delle attività sociali con le quali offrire un contributo ad una comunità locale, può scegliere di iscriversi ad uno dei numerosi "workcamp" internazionali, dei progetti di volontariato a breve termine molto speciali.

 

2016-04-20-workcamp-aLe opportunità che può offrire un workcamp #1
La bella stagione si avvicina e non tutti sono entusiasti all'idea di trascorrere settimane da battaglia in litorali assiepati di bagnanti e località costiere prese d'assalto da turisti in preda ad una crisi di nervi per la carenza di parcheggi.

MIME Club: trascorri un momento speciale con chi ami-->

Chi cerca una vacanza tanto alternativa quanto intelligente può optare per i progetti di volontariato degli international workcamp, un'opportunità che consente di combinare tra loro diversi elementi:

  1. la scoperta di una nuova cultura a diretto contatto con una comunità locale;
  2. una sana attività all'aria aperta;
  3. la possibilità di stringere amicizia con persone da tutto il mondo e, perché no,
  4. un modo divertente per migliorare l'inglese o altre lingue straniere.

Ed in più, si offre un supporto concreto ad un progetto di utilità sociale, grazie a delle attività che possono spaziare dall'animazione con i bambini all'aiuto in un centro per richiedenti asilo, dalla pulizia di una zona boschiva alla costruzione di un parco giochi.

Cosa aspettarsi in un workcamp #2
Un tipico workcamp estivo (chiamato anche campo di lavoro internazionale) prevede la partecipazione di un piccolo gruppo di volontari da diversi angoli del mondo che partecipano insieme ad un progetto sociale della durata di 2 o 3 settimane. I partecipanti sono supportati nelle attività da un coordinatore e dal responsabile dell'iniziativa, che guidano i volontari nelle varie attività. Il vitto e l'alloggio sono messi a disposizione dalla struttura ospitante, mentre l'organizzazione di invio provvederà a fornire un'assicurazione di base. Di solito il lavoro occupa dalle 4 alle 7 ore della giornata e prevede delle pause nei giorni del fine settimana, con visite, escursioni e approfondimenti tematici relativi all'argomento delle attività, in modo tale da approfondire la conoscenza del progetto.

Tra le organizzazioni che propongono i workcamp, una delle più conosciute in Italia è il Servizio Civile Internazionale, conosciuto anche con l'abbreviazione di SCI Italia (da non confondersi con il Servizio Civile Nazionale, di competenza ministeriale). Lo SCI è un'associazione pacifista nata nel lontano 1920 che conta ora più di 40 sedi in tutto il mondo. Il primo progetto risale agli anni immediatamente successivi alla fine della prima guerra mondiale, quando un gruppo di pacifisti europei decise di ricostruire insieme un villaggio francese distrutto dal conflitto bellico, con la convinzione che lavorando insieme si sarebbero superate tutte le incomprensioni culturali dell'epoca (soprattutto tra francesi, tedeschi ed inglesi). Da allora il numero di workcamps si è moltiplicato, e sono ora centinaia la proposte offerte dall'organizzazione, che si ispirano sempre ai principi dei primi anni. Per chi vuole saperne di più, nel sito si troveranno tutte le informazioni sulle modalità di iscrizione, nonché un database con la descrizione dei progetti in Italia e all'estero per la stagione primavera-estate del 2016, divisi in numerose categorie.

 

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Mauro Carta / Fitness&Benessere

Effettua il login per lasciare un commento!