Un programma di esercizi adatto per le vacanze al mare

L'estate si avvicina e per alcuni fortunati i mesi di luglio e agosto coincidono con un soggiorno presso le località balneari. Se si ha la fortuna di trascorrere due o più settimane in una località in riva al mare, si possono seguire dei programmi di allenamento che combinano corsa, corpo libero e nuoto.

L'estate si avvicina e per alcuni fortunati i mesi di luglio e agosto coincidono con un soggiorno presso le località balneari. Se si ha la fortuna di trascorrere due o più settimane in una località in riva al mare, si possono seguire dei programmi di allenamento che combinano corsa, corpo libero e nuoto.

2016-6-16-vacanzemare-aIl periodo delle vacanze al mare è ideale per dedicarsi allo sport, specialmente se si ha la fortuna di trascorrere un soggiorno in una località balneare, magari in una delle tante isole del Mediterraneo.

MIME Club: corri verso la felicità-->

Sebbene per molti i mesi estivi sono sinonimo di relax e dolce-far-niente, sarebbe opportuno vincere la pigrizia ed approfittare del tempo libero e della bella stagione per dedicarsi alla cura della propria forma fisica. Da questo punto di vista, le zone balneari si rivelano particolarmente adatte a praticare l'attività fisica regolare: sono di solito pianeggianti, e quindi adatte al running anche su lunghe distanze, godono dei benefici della brezza marina, che le rende più fresche rispetto alle torride città dell'entroterra, e ovviamente consentono di dedicarsi agli sport acquatici, primo fra tutti il nuoto. Forniamo qui di seguito un programma di esercizi da effettuare per un periodo di due o tre settimane, che combina nuoto, corsa ed esercizi fisici.

Se si è già allenati (ossia se durante l'inverno e la primavera si è svolta attività fisica per almeno due o tre giorni a settimana) si possono affrontare i primi giorni alternando gli esercizi per la parte superiore del corpo con la corsa. I giorni dispari ci si potrà dedicare a 30 minuti di nuoto o mezz'ora di attività in un parco dotato di spazi per lo "street workout", eseguendo trazioni alla sbarra, flessioni e piegamenti. Si consiglia di far precedere queste sessioni con una breve corsa a passo moderato (10 minuti circa) e di concludere gli esercizi con lo stretching, sia per le gambe che per le braccia. Durante i giorni pari ci si potrà invece dedicare alla corsa, con distanze che potranno iniziare da 5 km per poi estendersi gradualmente fino ad arrivare a 10 km: se si intende correre con il cronometro per rendere più interessante il running, si consiglia di tentare di scendere sotto i 5 minuti per km percorso. La domenica sarà invece dedicata al riposo, mentre si consiglia di moderare il consumo di alcol e di cibi particolarmente grassi durante le settimane dedicate allo sport, privilegiando invece frutta fresca, verdura di stagione e liquidi non calorici.

Quali sono i vantaggi di queste sessioni? Anzitutto, i muscoli si tonificano, soprattutto grazie all'azione del nuoto; la corsa permetterà inoltre di perdere peso, e se si continuerà a correre con una certa regolarità anche nelle settimane successive, si potrà ridurre il colesterolo "cattivo" ed i trigliceridi, sostanze che aumentano il rischio di incorrere in patologie cardiache; infine, si potranno notare sostanziali miglioramenti per quel che riguarda la postura, la resistenza agli sforzi e l'umore.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Mauro Carta / Fitness&Benessere

Effettua il login per lasciare un commento!