Mangiare naturale – Soluzioni rapide per chi vive in città

Conciliare lavoro, famiglia, vita sociale, interessi e il proprio benessere non è semplice, soprattutto con i ritmi che impone la città e il poco tempo a disposizione.

Conciliare lavoro, famiglia, vita sociale, interessi e il proprio benessere non è semplice, soprattutto con i ritmi che impone la città e il poco tempo a disposizione.

Quando consiglio uno stile di vita sano, che contempla sport, alimentazione naturale e pratiche meditative, tutto viene recepito con grande interesse, ne vengono compresi i benefici, ma per molti diventa molto difficile mettere in pratica quello che si è acquisito, soprattutto per quanto riguarda le scelte alimentari, e alla prima occasione stressante - una riunione che ci ha trattenuti in ufficio oltre l'orario lavorativo, la prima discussione con i colleghi o il primo momento di stanchezza - ci si ritrova a cenare con formaggi e salumi in vaschetta se non proprio a sgranocchiare dolciumi sul divano davanti alla tv. MIME Club: trascorri attimi magici-->

Ammetto che lavare e pulire le verdure, mettere a stufare legumi che saranno pronti non meno di un paio d'ore, preparare una sana e gustosa "schiscetta" per pranzo in ufficio e impiattare manicaretti non sia così immediato, soprattutto se non si è abituati, ma con qualche trucchetto e buona volontà, il tempo non sarà più un problema!

lunchbox-pranzoalsacco-schiscetta-ufficio-biologico-naturale-alimentazione

Legumi

Prima usavo mettere i legumi semplicemente in ammollo in acqua fredda per 12-24 ore, prima di procedere con la cottura in pentola a pressione. Adesso invece, ho per voi un piccolo trucchetto imparato tempo fa da un libro di cucina naturale. Portate l'acqua in ebollizione, non molta, deve appena ricoprire il contenuto. Versateci i legumi e coprite la pentola con un coperchio. Al vostro ritorno, cambiate l'acqua e mettete in cottura la zuppa con le spezie che più preferite, si cuocerà presto!

Riso integrale

Esattamente come sopra. Se lo lasciate in acqua calda la mattina, appena tornate la sera a casa, potrete cucinarlo al posto della pasta, con del sugo semplice, con delle verdure saltate, con del pesto al basilico o come risotto, ma con tempi di cottura più rapidi rispetto a quelli normalmente previsti per questo tipo di riso.

Verdura

L'ideale sarebbe acquistare frutta e verdura biologica e gustarla sia cruda che cotta. Il mio consiglio per chi è alle prime armi con un cambio alimentazione e non ha molta pazienza in cucina, è di farsi aiutare da quanto offre il supermercato, stando sempre ben attenti a leggere le etichette.
Ad esempio, presso il reparto gastronomia dei più comuni supermercati potrete trovare delle soluzioni già pronte di cena o di pranzo, dalle verdure al vapore da condire con olio, aglio e menta, ad insalate di quinoa con verdure, o piatti a base di legumi.
Anche il reparto surgelati può fornire alcune soluzioni rapide, l'importante è non acquistare piatti ricchi di additivi e ingredienti artificiali, ma della verdura surgelata, zucchine e melanzane grigliate, broccoletti, cavoletti di Bruxelles etc.

verdure-alimentazione-salute-biologico-benessere

Snack spezza-fame

A metà mattinata, nel pomeriggio, quando si torna a casa, la fame si fa sentire.
Per evitare di buttarsi su snack salati e dolciumi, non fate mancare mai della frutta secca in borsa e in dispensa. Una manciata di nocciole, uvetta, pinoli o mandorle sarà la vostra merenda per tamponare i morsi della fame.
Meglio ancora, della verdura cruda: carote, finocchi e cuori di sedano, già privi delle foglie, solo da sciacquare e sgranocchiare. Se sgranocchiati prima dei pasti vi aiuteranno nella digestione grazie ai loro enzimi.

Secondi vegetali

Per preparare dei secondi vegetali in modo super rapido, ci sono i legumi già cotti. Meglio se in barattolo di vetro piuttosto che in lattina, per evitare il rilascio di alluminio e nickel. Consiglio di lavarli sotto l'acqua per rimuovere le tracce di sale generalmente presente come conservante, e di gustarli come si preferisce, dalle zuppe alle insalate, ai burger vegetali. Avete mai provato i burger di lenticchie? Sono divini!

Frutta

Se acquistata biologica, non sarà necessario neanche sbucciarla! Il vero patrimonio vitaminico della frutta, risiede proprio nella buccia, quindi, va solo sciacquata sotto l'acqua e consumata. Più veloce di così!
Per i re della pigrizia, anche in questo caso il supermercato offre una soluzione: frutta fresca tagliata nelle vaschette! Niente zuccheri, né conservanti. Solo un po'più cara, ahimé.

pistacchi - frutta secca - biologico - spuntino - ufficio - sano - salute - alimentazione

Mangiar fuori

Costretti a consumare un pranzo veloce al bar? La soluzione salutare c'è sempre, insalatona ricca o primi a base vegetale, o panini con verdure grigliate. Se non riuscite a rinunciare ai formaggi, scegliete quelli più leggeri, come la ricotta o il caprino.
Se non avete fretta, ma siete fuori a cena, meglio ancora, gustate al meglio il vostro menu, ma non dimenticate di far precedere il pasto con dell'insalata.

Biologico, fresco, a kilometro 0, senza plastica e "vitale" è decisamente meglio. Ma se fin'ora la mancanza di tempo è stato un vostro alibi, da oggi niente più scuse, anche nelle vite più indaffarate c'è posto per il naturale!

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Valeria Gonnella / Taste

Effettua il login per lasciare un commento!