Cioccolato: un'idea romantica e salutare per San Valentino

Regalare qualcosa di "cioccolatoso" per San Valentino è un'abitudine non solo molto romantica, ma può essere anche molto salutare se abbiamo i dovuti accorgimenti.

Regalare qualcosa di "cioccolatoso" per San Valentino è un'abitudine non solo molto romantica, ma può essere anche molto salutare se abbiamo i dovuti accorgimenti.

 

2015-02-09-cosa-regalare-san-valentino-81235844-A

Il cacao, infatti, gode di molte virtù nutritive. Tra le popolazioni indigene, il suo consumo era legato alla saggezza, alla potenza e alla fertilità, un vero ricostituente naturale per cui si è meritato l'appellativo di "cibo degli dei".

Si racconta che Gabriele D'Annunzio mangiasse dei quadretti di cioccolato prima di incontrare le sue amanti.
La scienza ci spiega che il cioccolato avrebbe degli effetti afrodisiaci grazie alla presenza di feniletilamina e di teobromina, dagli effetti euforizzanti e stimolanti l'attività cardiaca e muscolare. MIME Club: un contesto stimolante-->

Presente tra i cosiddetti "super food", il cioccolato vanta proprietà antiossidanti grazie ai polifenoli in esso contenuto. I semi di cacao agiscono positivamente sui meccanismi infiammatori alla base dei problemi cardiovascolari. Sembra che basti mezza tavoletta di cioccolato fondente alla settimana per avere già dei benefici.

Per beneficiare a pieno del suo prezioso carico di antiossidanti, è bene abituarsi al gusto amarognolo del cioccolato fondente, rinunciando al cioccolato bianco o al latte. Infatti, è stato dimostrato che le proteine del latte blocchino l'assorbimento dei flavonoidi del cacao, inibendo il suo potere anti radicali liberi.
Il cioccolato deve essere fondente almeno al 70%.

Attenzione anche alla quantità di grassi in esso contenuto. Leggiamo bene le etichette, da evitare prodotti che contengono: "grassi vegetali idrogenati".

Diversi studi hanno dimostrato un'azione positiva del cioccolato fondente sulla circolazione sanguigna.
Esso, infatti, migliora la funzione dell'endotelio ed aumenta la quantità di colesterolo "buono".

Oltre a benefici fisici, il cioccolato ha evidenti effetti antistress. Bastano 40 grammi al giorno di cioccolato fondente per due settimane per poter avere una riduzione importante dei livelli di ormoni dello stress.
Inoltre, la feniletilamina stimola la produzione di serotonina, il neurotrasmettitore responsabile del buon umore.
Inoltre, migliora la concentrazione grazie alla teobromina.

Il cioccolato è buono, fa bene al cuore e alla mente ed è molto versatile in cucina!
Non c'è nulla di meglio che regalare (o regalarsi) del cioccolato, a San Valentino, ma non solo.

 

0 commenti. Aggiungi il tuo!

By Valeria Gonnella / Taste

Effettua il login per lasciare un commento!